Dove andiamo?, SPAGNA

SIVIGLIA – Un’altra faccia della Spagna

Siviglia, straordinario capoluogo dell’Andalusia.
Una regione estremamente affascinante, fatta di tradizioni e folklore, la parte più autentica della Spagna.
L’influenza araba nell’architettura si respira ad ogni passo e la città di Siviglia unica nel suo genere.

Scelta prediletta di molti turisti italiani, quest’anno, noi siamo stati a Siviglia nell’ormai lontano (?) 2011, il nostro primo viaggio insieme.

La domanda ora sarà “perché parlarne solo ora?”. Devo ammettere che spesso tengo a procrastinare le cose che ritengo più “importanti” perché attendo il momento buono per poter fare le cose bene e con calma… Sarà sbagliato ma quando ci tengo molto ad una cosa poi capita che la trascuro… strano!

Essendo stato il nostro primo viaggio sono legate a questa città tante emozioni e sicuramente dei ricordi bellissimi ma dopo aver girato un po’ in lungo e in largo posso confermare che Siviglia è un posto straordinario.

Non c’è un posto che non meriti di essere visitato, dal centro storico “El Barrio de Santa Cruz” all’immensa e spettacolare piazza di Spagna, la Giralda e tanto altro.
Un luogo dove si desidera di ogni passo di perdersi tra i vicoli stretti, le caratteristiche case e balconi.
Di Siviglia abbiamo amato:
– il clima 30° a fine novembre
– il sole anche di inverno tramonta molto tardi rispetto a come siamo abituati in Italia
– i colori, il cibo, i profumi
– le tapas a tutte le ore e per tutti i gusti
– montaditos e bocadillos
– la gente sempre calorosa, disponibile e gentile
– la birra leggera ma “d’effetto” 😛 la Cruzcampo, praticamente sponsorizzata ovunque
– i churros e tanto tanto altro!

Il periodo migliore per visitarla, approfittando del clima mite, è, secondo me, proprio l’autunno/inverno, evitando così anche di trovare temperature particolarmente alte!
Se invece volete vivere la vera anima di Siviglia, vi consiglio di partire per la “Feria de Abril” che si tiene ogni anno circa due settimane dopo la Settimana Santa di Siviglia (altro evento da non perdere).
Un momento unico per tuffarsi nelle tradizioni andaluse, tra musica, cibo e buon vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *